Telefono +39069872155

INGREDIENTI

LE NOSTRE MATERIE PRIME

Caffè finca

Caffè Finca, proveniente da coltivazioni situate tra i 1300 e 1700 metri di altezza

Acqua minerale

L’acqua Levissima nasce nel cuore delle Alpi, in un’area incontaminata.

Cialde arrotolate

Cialde arrotolate senza glutine, più digeribili

Frutta fresca

Frutta fresca selezionata, proveniente da coltivazioni locali

Mardorla di Torritto

Gusto eccellente, intenso, con spiccata pastosità e note di burro in chiusura

Latte fresco

Latte fresco Granarolo alta qualità 100% Italiano.

Nocciola Piemonte

I.G.P. raccolta matura quando si stacca dalle brattee e cade al suolo

Pistacchio

Pistacchio di Stigliano, tenero ma con un retro gusto leggermente amaro.

Uova

Uova selezionate e pastorizzate appena raccolte.

LE NOSTRE ECCELLENZE

Fico Rosa di Pisticci

È realizzato con Fichi della varietà Rosa di Pisticci

La zona di provenienza è l’area tra Pisticci e Policoro, in provincia di Matera in Basilicata.

Il territorio nel quale si realizza il fico rosa di Pisticci è culla di grande cultura e si identifica con lo splendido scrigno della civiltà Magna-Grecia. La terra e i suoi frutti diventano simbolo di sacralità, arte e tenace laboriosità. Nella mitologia il culto di Demetra ricorda che il premio della Dea per l’amicizia fedele, fu una pianta di fico, simbolo di prosperità e di fortuna. In Basilicata l’amore verso questa pianta ha portato a ricercare le vecchie “cultivar” tradizionali del Sud Italia che rischiavano l’estinzione. La varietà “Fico Rosa di Pisticci”, è il risultato di un’attenta selezione di ecotipi dell’entroterra lucano.

Si utilizzano fichi del mese di settembre, caratterizzati da polpa rossa, a grana fine. Il Fico Rosa ha la forma a piccola pera allungata e ha polpa a grana fine, di colore cardinale, dolce con un leggero retrogusto acidulo, che rende il sapore di questo fico molto intrigante.

Zabajone di Marsala

È realizzato con vino Marsala F.lli Lombardo superiore secco D.O.C. Questo antico vino nasce grazie alla lungimiranza di un commerciante inglese John Woodhouse che, nel 1773, dopo essere approdato nel porto di Marsala, si ristorò con il suo equipaggio bevendo il buon vino del luogo.

Il vino, che veniva trattato con il metodo di invecchiamento detto perpetuum, piacque all’inglese che decise di portarne qualche botte verso le coste inglesi, dopo aver aggiunto dell’acquavite di vino per preservare il vino nel viaggio.

Il Marsala DOC è un vino liquoroso ricco e corposo ed è ottenuto dalle pregiate uve Grillo, Catarratto, Inzolia e Damaschino La zona di produzione si estende all’intera provincia di Trapani.

E’ utilizzando il MARSALA SUPERIORE prodotto dalla ditta F.lli Lombardo (casa Vinicola fondata nel 1881) che Città del Gelato produce una pasta dalle qualità organolettiche superiori.

Melograno ”Wonderful” di Marsala

È realizzato con Melograno della varietà “Wonderful”.

La zona di provenienza è Marsala, nell’area ovest della SICILIA.

La varietà di Melograno scelta da Città del Gelato è Wonderful, di origine israeliana, che si caratterizza per delle proprietà complessive molto apprezzate (alto contenuto zuccherino e corretto equilibrio zuccheri/acidi). Si tratta di un albero molto vigoroso con produttività costante ed elevata. Si caratterizza, rispetto alle altre varietà di melograno, per la colorazione che, sia esternamente che internamente, è di un colore rosso intenso. Gli arilli (i chicchi) contenuti all’interno hanno un sapore agrodolce, piacevoli da gustare. La maturazione avviene verso la prima decade di ottobre e, come tutti i melograni, anche la varietà Wonderful dà il migliore rendimento nella fascia mediterranea, in pieno sole e terreni sciolti e profondi.

L’attività del consorzio Kore, al quale Città del Gelato ha deciso di affidarsi, dimostra che il melograno “Wonderful” è in grado di adattarsi a molti tipi di terreno, anche a quelli poveri e pesanti. Per tali ragioni la scelta di creare queste piantagioni nella zona di Marsala è stata vincente: il clima caldo della Sicilia e le caratteristiche del terreno rendono possibile ottenere un frutto dal profilo aromatico dolce e intenso.

Nocciola tonda dei Monti Nebrodi

È realizzato con le Nocciole del Parco dei Monti Nebrodi in provincia di Messina, nel nord est della Sicilia.

Il nocciolo è un arbusto d’epoca preistorica. La diffusione nel continente europeo iniziò al termine dell’ultima glaciazione, circa 10.000 anni fa. In Sicilia si trovano piantagioni di Noccioli di alto pregio sulle pendici dei Monti Nebrodi.

Le nocciole qui prodotte sono particolarmente apprezzate per l’ottimo equilibrio tra aroma, profumo e consistenza. La loro produzione inizia intorno al 1890 in seguito al perdurare della crisi della gelsicoltura che venne sostituita degnamente grazie alla facilità di adattamento dei noccioli, alla sua produttività e a un apparato radicale molto fitto, utile a prevenire l’erosione del suolo.

La nocciola tonda di Sicilia del Parco dei Monti Nebrodi è caratterizzata dall’aroma tipico, il sapore delicato e il retrogusto persistente. La raccolta avviene tra settembre e ottobre, quando i frutti maturi si staccano dalle fronde. Le nocciole vengono raccolte e selezionate rigorosamente a mano da piccoli agricoltori siciliani ed il noccioleto viene curato secondo tecniche di agricoltura naturale, nel rispetto dell’ambiente e delle persone.

Albicocca Cafona di Rotondella

È realizzato con l’Albicocca Cafona di Rotondella La zona di provenienza: Rotondella, Matera, Basilicata. L’albicocco è conosciuto da almeno 4000 anni ed è originario della Cina precisamente delle vallate montuose del Kashmir dove ancora oggi vivono esemplari selvatici.

Da quelle lontane zone, ricercato per la bontà della sua frutta, l’albicocco si diffuse dapprima nel territorio dell’antico lupero Cinese, poi nel continente asiatico, e tramite le conquiste di Alessandro Magno arrivò sino alle regione del Mediterraneo. La varietà “Cafona”, che è quella scelta da Città del Gelato per realizzare una pasta completamente naturale adatta all’utilizzo in gelateria, ha una fioritura tardiva con frutti di pezzatura media, di colore giallo chiaro a polpa soda.

Questa cultivar matura nella seconda quindicina di giugno e fiorisce nella seconda quindicina di marzo. La zona di produzione è situata nella zona jonica-metapontina, Rotondella (Basilicata-Italia), privilegiata per la produzione di frutta.

Le coltivazioni sono favorite dal clima mediterraneo e dalla fertilità del suolo delle colline. L’antica tradizione della famiglia che gestisce la Masseria Nivaldine e alla quale Città del Gelato ha deciso di affidarsi, è quella di conservare naturalmente i frutti della terra e di lavorare la frutta subito dopo la raccolta per garantire la qualità nutrizionale e gustativa.

Pistacchio Egina di Stigliano

È realizzato con il Pistacchio di Stigliano varietà “Egina”

La zona di provenienza di questo particolare Pistacchio è Stigliano di Lucania, in provincia di Matera (Basilicata). E’ denominato anche ”L’oro verde di Stigliano”.

Più di venti anni fa lo stiglianese Innocenzo Colangelo capì che il territorio montano materanese aveva le caratteristiche pedo-climatiche non adatte a nessuna coltivazione tradizionale ma ideale per la coltivazione del pistacchio.

Il pistacchio è una pianta che non ha grandi esigenze idriche e non ha bisogno di trattamenti fitosanitari quindi ha trovato nel territorio della Valle del Sauro il microclima adatto a sviluppare le eccellenti qualità sensoriali e organolettiche che contraddistinguono questo prodotto.

La varietà coltivata si chiama “Egina”, il suo nome deriva dal luogo dove nasce, l’isola Egina nel golfo di Atene, Grecia. Città del Gelato ha realizzato una pasta di pistacchio pura, senza utilizzo di alcun colorante, che rappresenta una alternativa alle tradizionali proposte presenti sul mercato.

Liquirizia Del Concio

È realizzato con Liquirizia di Calabria D.O.P.

La zona di provenienza è Corigliano Calabro, Cosenza, Calabria.

La sua pianta è conosciuta con il nome scientifico di Glycyrrhiza glabra (Fam. Leguminose), e deve provenire dalle coltivazioni e dallo spontaneo nella varietà denominata in Calabria “Cordara”, e rispondente alle condizioni ed i requisiti stabiliti nel Disciplinare della Produzione della Dop.

In Italia la liquirizia trova localizzazione quasi esclusivamente nella Regione Calabria dove si concentra circa l’80% della produzione nazionale, principalmente proviene dalla zona costiera della Calabria, l’area di maggiore trasformazione è situata nei comuni di Rossano e Corigliano. La zona di produzione della Liquirizia di Calabria DOP comprende numerosi comuni, posti ad una altitudine inferiore a 650 metri s.l.m., di tutte le province della Regione Calabria Da sempre la liquirizia ha costituito per la Calabria una potenziale ricchezza, ma soltanto con l’intervento del Duca di Corigliano, che impiantò il primo laboratorio artigianale nel 1715, agli albori dell’industrializzazione, essa divenne una fonte reale di progresso economico. Anticamente la liquirizia veniva realizzata nell’area del cosentino detti “CONCI”.

Ciucculatti Mudicanu

È realizzato esclusivamente con cioccolato di Modica

Il cioccolato di Modica ha origini antichissime e trova le sue radici negli Aztechi, popolo dell’antico Messico, che regnarono in America centrale e meridionale dal XIII al XVI secolo.

L’origine mitica era collegata a “QUETZALCOATL” divinizzato come il dio del cioccolato che sceso sulla terra aveva portato con sé dal paradiso una pianta di cacao che coltivava nel suo sacro giardino e che in seguito regalò agli abitanti del luogo. Furono poi gli spagnoli che per opera di Hermes Cortes, intorno al 1519, importarono i primi chicchi di cacao durante la loro dominazione in Sicilia nel XVI secolo.

Contrariamente a quanto avvenne in seguito nel Regno d’Italia e in tutta l’Europa, nella Contea di Modica non si passò mai alla lavorazione industriale, conservando così nel corso dei secoli sino ad oggi l’artigianalità della sua manifattura e la sua genuinità e la purezza degli ingredienti.

IL CIUCCULATTI MUDICANU si ottiene da una particolare lavorazione “a freddo” del cioccolato che esclude la fase di concaggio. Il composto viene sempre mantenuto

Bergamotto Reggino

È realizzato esclusivamente con l’Olio essenziale di Bergamotto di Reggio Calabria D.O.P.

Il Bergamotto è il principe degli agrumi. La straordinaria ed esclusiva ambientazione del bergamotto nella fascia costiera reggina rende questa coltura una realtà di enorme prestigio per l’intera Calabria. Il 90% della produzione è ristretta in un piccolo fazzoletto di terra che va da Villa San Giovanni, sullo Stretto di Messina, a Siderno, nel cuore della Locride. L’origine del Bergamotto è incerta. I più ritengono che esso derivi da mutazione da altra specie. Per quanto attiene la provenienza, si ipotizza: Cina, Spagna, Canarie; tuttavia l’unico luogo dove il bergamotto fruttifica ottimamente è la breve zona descritta del territorio calabrese. L’etimologia più attendibile è Berg-armudi, ovvero “Pero del Signore” in turco, per la somiglianza che il bergamotto ha con la pera bergamotta.

Il primo bergamotto di cui si ha notizia venne impiantato nelle vicinanze di Reggio Calabria da Nicola Parisi nel tendo “Giunchi” nell’anno 1750. A quei tempi l’essenza di bergamotto veniva estratta per pressione manuale dalla scorza del frutto.

Menta Bianca di Pancalieri

È realizzato utilizzando esclusivamente l’Olio essenziale di Menta di Pancalieri.

Tale Olio essenziale è ottenuto mediante un processo antico e artigianale esclusivo dei distillatori di Pancalieri già dal 1865. La pratica colturale e il processo di distillazione, sono gli elementi che rendono particolare questa menta.

Il processo di distillazione prevede l’estrazione dell’Olio essenziale in corrente di vapore a caldo, secondo procedimenti antichi ed esclusivi dei distillatori del luogo. La zona di provenienza di questo prezioso Olio essenziale è PANCALIERI, in provincia di TORINO.

Oggi l’associazione produttori MENTA di PANCALIERI ha lo scopo, senza fini di lucro, di valorizzare e promuovere la MENTA DI PANCALIERI e persegue questo obiettivo anche grazie a Città del Gelato che realizza una pasta di menta bianca adatta all’utilizzo in gelateria e pasticceria.

L’Arte del Gelato – Gelateria Artigianale Via Ardeatina, 202 – 00042 Anzio (RM)